LeoBrogioni blog

fotografia, fotogiornalismo, giornalismo, mass media

22 novembre 2006

Helmet camera

Vengo a sapere, via PhotoNews e poi via Ubergizmo, che i poliziotti londinesi verranno presto equipaggiati con speciali elmetti dotati di videocamera, quest'ultima  registrerà tutto quanto visto dall'agente che indosserà il casco (una soggettiva tecnologica). Lo scopo è quello di aumentare la sicurezza in città, con la speranza che il documento visivo realizzato funzioni da deterrente nei confronti della micro criminalità. Ogni videocamera ha le dimensioni di una pila (batterie AA) ed ha un'autonomia di 12 ore. Ogni corredo casco+camera costerà 1.800 Sterline, cioè poco meno di 2.700 Euro: una bella spesa se si pensa che l'intenzione è quella di dotare tutti i poliziotti di questo videoelmetto. Per curiosità ho visitato il sito (segnalato da Ubergizmo) che vende una micro-camera da applicare ad ogni tipo di casco: costa appena 250 Dollari.

Etichette: ,

|| Leo Brogioni, 02:12

1 Comments:

A me risulta che già al G8 di Genova i poliziotti avessero telecamere sui caschi. Nel dvd "Quale verità per Piazza Alimonda" ci sono delle riprese agghiaccianti fatte con queste helmet cameras del pestaggio di un manifestante nel mezzo di almeno cento poliziotti. L'improvisato cameraman addirittura trascina insieme a due altri poliziotti il manifestante verso un furgoncino.

Però chiaramente questi sono strumenti di giustizia dello Stato, e quindi sono stati tutti fatti sparire, il dvd infatti ha usato il video in quanto atto pubblico nei nuovi processi per i fatti di Genova. Mi pare di aver letto che erano in 1800 ad averli in testa.

Stesso discorso vale per le riprese Rai dei fatti di Genova. Se non fosse per il documentario abusivo "Bella Ciao" di Marco Giusti e Roberto Torelli non avremmo mai visto le immagini girate dai cameramen Rai pagati coi soldi dello Stato.

Paradossale, non trovi?
Anonymous Lorenzo, at 23 novembre, 2006 20:12  

Aggiungi un commento